Nuovo drone avanzato per ispezione interna


Airbus ha presentato il suo ultimo strumento di manutenzione innovativo basato su drone, il Drone di controllo avanzato dell'Airbus . Il nuovo sistema di droni può essere utilizzato all'interno di un hangar, che accelera e facilita i controlli visivi, riducendo notevolmente i tempi di fermo degli aeromobili e aumentando la qualità dei report dell'ispezione .

Combinando la vasta conoscenza degli aerei di Airbus con la tecnologia dei droni best-in-class, questo nuovo prodotto è costituito da un drone intelligente e automatico con una videocamera integrata, un sensore di rilevamento ostacoli a base di laser, un software di pianificazione di volo e un aereo Airbus strumento di analisi del software di ispezione. Sviluppato in collaborazione con la controllata Testia di Airbus specializzata in test non distruttivi, questo sistema di ispezione aeronautica basato su drone è ottimizzato per ispezionare le parti superiori della fusoliera dell'aeromobile.

Seguendo un percorso di ispezione predefinito, il drone automatizzato cattura tutte le immagini necessarie con la sua videocamera integrata. Le immagini di alta qualità vengono quindi trasferite su un database del PC per analisi dettagliate mediante un sistema software. Ciò consente all'operatore di localizzare e misurare il danno visivo sulla superficie dell'aereo confrontandolo con il modello digitale dell'aeromobile. Il software genera automaticamente un rapporto di ispezione.

Il nuovo sistema sarà disponibile per il settore nel quarto trimestre del 2018 in seguito all'approvazione da parte dell'AESA del nuovo processo di ispezione. Dimostrazioni iniziali sono state fatte a diverse compagnie aeree che hanno manifestato interesse. Sarà anche offerto alle organizzazioni MRO. Poiché è progettato per l'uso all'interno di hangar di manutenzione, il drone è dotato di un sensore basato su laser in grado di rilevare gli ostacoli e, se necessario, arrestare l'ispezione. Questa tecnologia basata su laser consente al veicolo di volare automaticamente senza la necessità di pilotare in remoto.

L'aggiornamento al nuovo sistema basato su drone consentirà agli operatori e ai fornitori di MRO di ridurre i tempi di ispezione, consentire il rilascio anticipato degli aeromobili e migliorare la qualità complessiva dei report, migliorando localizzazione, ripetibilità e tracciabilità dei danni. Il nuovo processo di ispezione richiederà solo tre ore, compresi 30 minuti di acquisizione dell'immagine da parte del drone, e migliorerà la sicurezza dell'operatore. Al contrario, l'ispezione visiva tradizionale degli aerei viene eseguita da terra o utilizzando una piattaforma telescopica, in particolare per le parti superiori dell'aereo, un processo che può durare tipicamente fino a un giorno.

Il nuovo sistema di ispezione basato sui droni è un elemento di Airbus "Hangar of the Future" (HoF), un progetto di manutenzione dell'innovazione avviato da Airbus a Singapore due anni fa. HoF combina l'uso di tecnologie innovative e dispositivi intelligenti "Internet of Things" (IoT) come "robot collaborativi" (cobots), droni, scanner, telecamere e sensori non distruttivi, con documentazione tecnica dell'aeromobile e dati di servizio raccolti dalla piattaforma Open Data di Airbus, Skywise. Attraverso la digitalizzazione e l'automazione delle attività di manutenzione, Airbus risponde alle crescenti esigenze di manutenzione delle compagnie aeree con flotte in crescita, creando valore per tutte le parti interessate.

Per ulteriori informazioni, visitare www.airbus.com



Articolo Originale: UAV Expert News (traduzione Google Translate)